Vitigni storici

UNA MEMORIA ENOICA

”Un patrimonio genetico
lungo oltre 120 anni”

VITIGNO AUTOCTONO NONESO

Il Groppello

Il Groppello di Revò ha una storia antica, documentata in modo certo nelle cinquecentesche cronache del Mariani, con un passato illustre, che negli ultimi anni di appartenenza del territorio all‘ Impero Austro-Ungarico aveva visto una produzione di quasi 50 mila ettolitri di vino e con un presente fatto di 200 ettolitri esistenti solo per la appassionata tenacia di un pugno di “irriducibili” decisi a recuperarne il prestigio.
Grazie al recente riconoscimento questa varietà incontra un rinnovato interesse che si è concretizzato, tra l’ altro, nella messa a dimora di nuovi vigneti.

Non solo, il vitigno è stato riconosciuto a rischio di estinzione e perciò proposto per il programma nazionale per la tutela della biodiversità (art. 10, comma 4 DL 30 aprile 1998, n. 173). Il Groppello di Revò (noto anche con i sinonimi di Groppello Anaune, Groppello della Val di Non e Groppello della Terza sponda) prende il nome dal paese di Revò, che è il centro più importante di quella zona della media Val di Non (in provincia di Trento) detta Terza sponda, con riferimento al grande bacino idroelettrico del lago di Santa Giustina.
Proprio a Revò sorse, nel 1893, la prima cantina sociale e la terza in termini di quantità d’uva prodotta dopo Borgo Valsugana e Riva del Garda del Trentino all’epoca Asburgico. Poi la fillossera, il passaggio nel 1918 della regione all‘ Italia ed infine la diffusione della frutticoltura intensiva specializzata, hanno confinato il Groppello in pochi appezzamenti amatoriali, circa 8 ettari siti nei comuni di Cagnò, Revò, Romallo e Cloz con concreto rischio di definitiva estinzione. Augusto Zadra con la sua tenacia e caparbietà è sempre stato orgoglioso di aver difeso un vitigno che appartiene a tutti gli effetti alla tradizione enologica e paesaggistica della Val di Non e dello stesso Trentino e che finalmente ha ricevuto importanti riconoscimenti sul piano scientifico e normativo.

ANTICO VITIGNO RIPORTATO IN LUCE

Maor

Tutto nasce nel 2013 dopo la morte di mio padre Augusto che nelle sue ultime volontà mi disse di valorizzare quel antico ceppo di vite a bacca bianca presente nel vigneto storico di Groppello di Revò.

Ecco che nel 2014 iniziai la ricerca appoggiandomi all’Istituto agrario di San Michele dove vennero condotte le analisi del DNA sia della parte radicale che vegetale di questo antico ceppo di vite; con stupore il risultato fu che è l’unica vite presente al mondo su piede franco ad essere sempre stata coltivata di MAOR. Fu un riconoscimento di un valore inestimabile, un patrimonio enoico di tutto rispetto che accresce ancor di più il catalogo dei nostri vitigni autoctoni trentini!

Spinto anche da Gianpaolo Girardi l’archeologo dei vitigni trentini decisi di intraprendere la valorizzazione del MAOR; ecco che nel 2018 misi a dimora le prime 400 barbatelle create e derivanti da quell’unico ceppo su piede franco resistito da più di 120 anni di età e poi ogni anno estirpando meli sono arrivato ad avere in impianto
circa 1500 viti di questo antico e raro vitigno.
Nel 2020 è stata condotta la prima vinificazione sperimentale con i primi 170 kg di uva derivante da viti giovani ma che dai primi sentori mi daranno tante soddisfazioni!

La strada è lunga ma con tenacia arriverò a portare in auge anche il Maor soprattutto perché mi rendo conto che la nostra Val di Non ha tanto da esprimere in termini di viticoltura… le generazioni future avranno a disposizione un’ulteriore vitigno autoctono da poter coltivare e vinificare non solo in versione ferma ma anche spumantizzata!

CANTINA EL ZEREMIA

Vini coltivati con amore, passione  e rispetto per la natura

CONTATTI

Passa a trovarci!

Per prenotare la tua visita di degustazione, richiedere informazioni o acquistare vini della nostra cantina, chiamaci, inviaci un'email o compila il modulo sottostante.

Chiamaci

Lorenzo: (+39) 347 4577525
Telefono: 0463 432271

Email

info@elzeremia.it

Orario

dal lunedì al sabato
dalle ore 8.00 alle 19.00

Email

info@elzeremia.it

Consenso trattamento dati

4 + 14 =

Contatti

Via dell'emigrante, 15
38028 NOVELLA (TN)
Tel. (+39) 0463 432271
Lorenzo: (+39) 347 4577525
Email: info@elzeremia.it
P.IVA: 02383050222

Seguici

Cookie Policy

Privacy Policy

Condizioni di Vendita

Spedizioni

Resa e rimborsi

Copyright © 2021 Cantina El Zeremia 2021